top of page
  • Caritas Italiana

Terremoto in Turchia e Siria: gli aggiornamenti di Caritas Italiana

Aggiornamento: 14 feb 2023

La CEI indice una colletta nazionale per il 26 marzo


In entrambi i Paesi gli operatori e i volontari di Caritas stanno distribuendo cibo, acqua, coperte, materassi agli sfollati accolti nei diversi centri e stanno verificando i bisogni e le condizioni di sicurezza per la pianificazione di interventi più organici.


Caritas Siria è attiva con 295 operatori e volontari siriani ad Aleppo, Lattakia e Hama, all’interno dei vari centri che accolgono gli sfollati in scuole, chiese, moschee, palestre o campi spontanei. Particolarmente grave la situazione per i tanti anziani, più vulnerabili al freddo e al disagio nei centri di accoglienza, nonché al trauma di aver perso le proprie abitazioni.

Un gruppo di volontari di Caritas Libano è partito da Beirut alla volta di Lattakia per affiancare Caritas Siria nell’aiuto alle popolazioni colpite. Si tratta di giovani volontari, formati grazie ad un progetto sostenuto e finanziato da Caritas Italiana.


In Turchia si mantiene un contatto costante con gli operatori di Caritas Italiana presenti a Istanbul in appoggio a Caritas Turchia che opera in continuo raccordo con le autorità locali per l’organizzazione degli aiuti. Per le modalità degli aiuti (non raccolta di beni materiali ma donazioni in denaro) valgono le indicazioni contenute nell’aggiornamento mandato alle Caritas diocesane martedì 7 febbraio.


La Presidenza della Cei ha indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le chiese italiane domenica 26 marzo 2023 (V domenica di Quaresima).

Sarà un’occasione di preghiera comunitaria e un segno concreto di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni materiali e spirituali delle popolazioni terremotate.


Le offerte raccolte saranno essere integralmente inviate a Caritas Italiana entro il 30 aprile 2023.


Sul sito di Caritas Italiana è disponibile una fotogallery che documenta gli avvenimenti di questi giorni. Seguiranno ulteriori report.


Raccolta fondi tramite Caritas Diocesana Modenese:

IBAN: IT 89 B 05387 12900 000000030436

CAUSALE: Colletta Caritas Italiana - Terremoto Turchia/Siria 2023


È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana per questa emergenza utilizzando
  • il conto corrente postale n.347013,

  • bonifico bancario con causale "Terremoto Turchia-Siria 2023" tramite: Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111 Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474 Banco Posta, viale Europa 175, Roma Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013 UniCredit, via Taranto 49, Roma Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119



Leggi il comunicato stampa ufficiale della CEI

Comunicato CEI - 9 febbraio 2023
.pdf
Download PDF • 721KB




152 visualizzazioni
bottom of page