• Caritas Modenese

Avvento di fraternità 2021: custodi del creato e del fratello

Aggiornamento: 20 dic 2021


dal Laboratorio di animazione delle Caritas parrocchiali


Promuoviamo l’aiuto alimentare ai poveri con un’arancia solidale e di giustizia



«È possibile desiderare un pianeta che assicuri terra, casa e lavoro a tutti» [Fratelli tutti, Papa Francesco]

Può un frutto della terra contenere valori di solidarietà e giustizia umana?

Molto spesso è il contrario: gran parte degli agrumi che ogni inverno accompagnano i nostri pasti sono prodotti attraverso lo sfruttamento di moltissimi lavoratori, perlopiù stranieri, costretti a vivere in una condizione che non è esagerato paragonare alla schiavitù, privati dei più elementari diritti.


Ce lo ricorda il Progetto Presidio di Caritas Italiana: “Lo sfruttamento lavorativo è un fenomeno diffuso in diversi territori del paese. L'obiettivo è strutturare un presidio presso le Diocesi che aderiscono al progetto, in cui la presenza di operatori specializzati e volontari possa assicurare ai lavoratori impiegati nel settore agricolo e in evidente condizione di sfruttamento, un luogo di ascolto, di orientamento e di tutela rispetto alla loro situazione giuridica, sanitaria e lavorativa. Gli operatori di Presidio operano anche attraverso mezzi mobili per raggiungere gli accampamenti dove si trovano lavoratori sfruttati e in condizione di segregazione”.


La Caritas Diocesana, con questo spirito, ha scelto di donare le arance prodotte dalle cooperative e dagli agricoltori della Rete SOS Rosarno, nella Piana di Gioia Tauro, uno dei territori dove maggiori sono lo sfruttamento e l’umiliazione che quotidianamente subiscono centinaia di lavoratori irregolari.


Queste arance sono frutti di giustizia, un dono simbolo di equità e solidarietà. Tutti i produttori di SOS Rosarno sono piccoli proprietari, singoli o associati in cooperative, che assumono regolarmente la manodopera impiegata nella raccolta. Una quota del prezzo di tutti i prodotti va a finanziare l’attività di realtà che promuovono i diritti dei lavoratori delle campagne, nel segno della sovranità alimentare e dell'autodeterminazione delle comunità locali.


Per la tradizionale iniziativa “Avvento di fraternità” proponiamo pertanto di aderire alla campagna ARANCIA SOSPSESA: SOS Rosarno propone a tutte le realtà associative un’iniziativa di solidarietà per garantire a ogni uomo e ogni donna il diritto a godere di frutti sani.

Siamo persuasi che inserire queste arance nelle confezioni di aiuti alimentari che ogni settimana distribuiamo gratuitamente ai poveri del nostro territorio sarebbe un piccolo gesto di solidarietà e un grande dono per il prossimo Natale.