Passi di carità possibili in questo tempo di raccoglimento.

Alla luce della attuale condizione che tutti stiamo vivendo, in questo tempo quaresimale che si è fatto concretamente di rinuncia, limitazione e modifica degli stili di vita quotidiana, abbiamo riflettuto sulla possibilità di aggiornare temporaneamente le proposte per le parrocchie,che in precedenza erano state presentate con il sussidio Passi di Carità. Vi inviamo pertanto una breve proposta che può essere diffusa tra i parrocchiani, ad esempio attraverso la posta elettronica o pubblicata sul sito, sul profilo Facebook della parrocchia o semplicemente stampata e lasciata a disposizione nelle chiese per la preghiera personale dei fedeli. 

In questo tempo, più che mai, come suggerisce il Vescovo Erio nella Lettera Pastorale 2019-2020 “Se tu conoscessi il dono di Dio…”, QUESTA QUARESIMA 2020 è “tempo favorevole per affrontare temi come la fragilità, la conversione, la dinamica peccato-grazia, la sofferenza nelle sue svariate forme, il valore del sacrificio e dell’impegno, l’amore disinteressato o carità e l’attenzione agli ultimi, in particolare agli ammalati e disabili, oltre che il difficile argomento della morte.” I passi di carità che avevamo proposto di vivere nelle nostre comunità parrocchiali non vogliono arrestarsi, ma attenti ai tempi, vorrebbero trasformarsi in nuovi passi di carità: quelli possibili oggi. 

Puoi scaricare il documento completo contenente il messaggio del Vescovo Erio nel seguente link: 

Passi di carità, la proposta iniziale. 

Entrando nel tempo di Quaresima, la Caritas diocesana di Modena– Nonantola, in collaborazione con la Consulta delle Opere socio–assistenziali, propone alle parrocchie del territorio diocecano alcuni spunti per l’animazione delle comunità attraverso il sussidio Passi di carità, uno strumento che suggerisce brevi meditazioni e alcuni gesti concreti da attuare nelle domeniche di Quaresima.

Si tratta di un’occasione per dedicare parte di questo tempo prezioso di raccoglimento e preghiera al servizio e all’incontro con l’altro, povero o solo, per vivere il Vangelo della carità e crescere nel nostro cammino di fede.

Il materiale proposto per il cammino quaresimale dalla Caritas diocesana può essere utilizzato da volontari delle Caritas parrocchiali, dagli animatori, dagli educatori di gruppi giovanili, di gruppi famiglie e di gruppi di catechisti, ma anche da semplici fedeli, con l’idea di favorire la sperimentazione di alcuni passi concreti di carità che ci aiutino a vivere sempre più in pienezza l’esperienza cristiana e a non dimenticare tanti fratelli che vivono situazioni di difficoltà, fragilità e solitudine.

Per tutte le comunità che ne faranno richiesta sarà possibile fornire, in numero limitato, il poster e i sussidi per il cammino quaresimale – che già si trovano sul sito internet www.caritas.mo.it – anche in formato cartaceo,

contattando l’Ufficio Caritas. Il laboratorio di animazione della Caritas diocesana resta a disposizione per ogni necessario chiarimento o approfondimento, augurando a tutti un buon cammino di Quaresima. Per ogni informazione è possibile scrivere all’indirizzo mail animazionecaritas@ modena.chiesacattolica. it o contattare telefonicamente Serena e Anna Maria al numero 059 212202. (S.M.)


Nostro Tempo, 1/3/2020.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *