SPAZIO DONNE

Riprendendo le parole di una delle donne che frequenta l’attività, lo spazio donne è “uno spazio a noi, uno spazio per noi, dove tirar fuori noi stesse.”

Lo spazio donne si è avviato ad Aprile 2018 come spazio di socializzazione tra donne che vivono in condizione di solitudine. La solitudine di queste donne appare implicita nel desiderio di incontro ed appartenenza, che da subito manifestano. Si è cercato un luogo dove valorizzare le risorse delle donne partecipanti, le loro capacità di trasmissione di saperi in una dimensione intergenerazionale ed interculturale, tenendo conto dei legami invisibili che legano queste donne alle loro storie e al territorio. Ognuna di loro è, infatti, portatrice di una storia individuale, famigliare, culturale e sociale da cui non si può prescindere. Seguendo queste direttrici, si sono avviate delle esperienze laboratoriali di cucina, di maglieria e di telaio, dove ognuna ha insegnato ed appreso al tempo stesso.  

Lo spazio donne è strettamente collegato con gli altri dispositivi Caritas e la conoscenza in situazione che avviene all’interno di questo spazio è integrata nella progettazione individualizzata del centro d’ascolto, lo stesso invito a partecipare al questo spazio avviene in seguito a un confronto presso il Centro d’Ascolto diocesano.

Le donne che frequentano lo spazio donna hanno anche mostrato il desiderio di partecipare alla Mensa di Fraternità, cogliendo l’importanza di spazi relazionali di condivisione.

L’esperienza dello spazio donne è stata conosciuta e apprezzata dal Servizio Sociale, che rimane il primo inviante delle donne. Viene apprezzata molto la dimensione relazionale e socializzante. La conoscenza che avviene all’interno di questo dispositivo risulta fondamentale per una co-progettazione sociale condivisa.

LABORATORIO: INTRECCI DI FILI

Scopo principale di questo progetto è l’inclusione delle donne partecipanti per cui saranno sistematicamente invitate a interagire in prima persona raccontando aneddoti, emozioni e ricordi che, il cucito, l’utilizzo delle mani e la manualità in generale riaffiorano nelle loro menti.

Questo progetto non nasce come una lezione frontale, ma come un continuo scambio in cui tutti diventano protagonisti  e tutti imparano ed insegnano.

Verranno  spiegate in modo semplice e creativo le basi del cucito sia a mano che a macchina. Insieme si procederà  senza fretta rispettando i tempi di ognuna delle partecipanti e tra una chiacchiera, un consiglio, un suggerimento si cercherà di trasmettere una passione che diventa conoscenza ed insieme realizzeremo dei piccoli manufatti.

Alla fine del percorso le partecipanti avranno a disposizione unaconoscenza diffusa che permetterà loro un’autonomia di azione a livellodilettantistico.