Solidarietà: Caritas Modena, sette nuovi posti per l’accoglienza strutturata e non emergenziale

Solidarietà: Caritas Modena, sette nuovi posti per l’accoglienza strutturata e non emergenziale

(da Modena) Sette nuovi posti al Centro di accoglienza Papa Francesco, struttura della Caritas di Modena, saranno disponibili dal prossimo 4 febbraio. Lo ha annunciato questa mattina Federico Valenzano, vice direttore della Caritas diocesana, nel corso di una conferenza stampa: “Mons. Castellucci ha deciso di investire risorse economiche dell’arcidiocesi a cui si sono aggiunte quelle di Caritas italiana. La scelta è ricaduta su persone conosciute dal Centro di ascolto, dai servizi sociali territoriali, dalle comunità parrocchiali e da chi si spende a favore degli ultimi”. I nuovi posti letto – che si aggiungono agli 8 resi disponibili lo scorso giugno – sono riservati a uomini, italiani o stranieri. “I criteri di accoglienza mettono al centro la sostenibilità del progetto, dando un’opportunità reale a chi possiede risorse inespresse e impara a riconoscere ferite e fragilità che non sempre permettono una totale autonomia”, ha spiegato Valenzano. Per essere accolti nella struttura “occorrerà un percorso di conoscenza congiunto tra diversi soggetti, istituzionali e non. Una logica si sussidiarietà che richiede tempo e la disponibilità a uscire da una logica emergenziale”, ha concluso il vice direttore di Caritas Modena. La Chiesa di Modena, tra strutture parrocchiali e religiose, attualmente accoglie circa 65 persone in città, da mesi o più spesso da anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *